I benefici del massaggio tailandese terapeutico

Che vantaggi ha il massaggio tailandese terapeutico? Perché dovrei scegliere questo tipo di massaggio e non un altro?

A differenza della maggior parte dei massaggi che si conoscono (come ad esempio il massaggio svedese, il californiano, la massoterapia etc.) il massaggio tailandese terapeutico è più completo,, perché le tecniche che il terapista mette in atto utilizzando tutto il suo corpo permettono arrivare agli strati più profondi della muscolatura, che si situano sotto molteplici strati di tessuto, così come altri tessuti come tendini, nervi, la fascia e il sistema nervoso periferico. Per queste ragioni l’effetto di questo massaggio normalmente è più duraturo e terapeutico rispetto ad altri massaggi che si effettuano con oli essenziali ed operano effettuando frizioni, scivolamenti andando a toccare tessuti superficiali, anche quando si chiede un massaggio “forte” o “deep tissue”, regalando una sensazione gradevole di sollievo che però è temporaneo e meno efficace.

È un tipo di massaggio potente che sta diventando di moda, che però non si conosce nel suo complesso e con tutte le sue potenzialità. Spesso le persone lo associano a esperienze di massaggi ricevuti in Tailandia che non sempre hanno a che vedere con l´approccio personalizzato e terapeutico che offre SerenaFlow. Nella sezione F.A.Q. ho cercato di chiarire qualsiasi possibile domanda relativa a questi e molti altri aspetti.

In cosa consiste e perché è così efficace?

El masaje Tailandés terapéutico consiste en una combinación dinámica y armónica de presiones profundas, estiramientos yogicos pasivos, y digitopresión sobre las líneas energéticas. Reúne en una sola terapia los conocimientos de las medicinas orientales más antiguas y poderosas.

. La completezza della medicina cinese: digitopressione di punti lungo le linee energetiche.
. I principi della medicina ayurvedica:: pressioni profonde che riequilibrano i flussi corporei ed energetici.
Il potere rillassante dello yoga: movimenti di stretching passivi indotti dolcemente dal terapista seguendo la respirazione.

Un altro aspetto chiave, unico del massaggio tailandese, e che gli dà il nome di danza sacra è che esso si trasmette da terapeuta a paziente attraverso il ritmo regolare della respirazione. Questo fa che, tanto il paziente quanto il terapista, possano entrare in uno stato di meditazione in movimento.È proprio questa connessione profonda, oltre alla tecnica ed ai conoscimenti del terapista, che fa del trattamento un vero e proprio strumento di guarigione.. Ècosì che nasce il nome SerenaFlow (dall’ inglese, fluire). Se ti interessa sapere di più sul mio percorso puoi leggere qui.
Adesso puoi intuire forse più chiaramente quali sono i vantaggi del massaggio tailandese terapeutico.